VINYASA + PRANAYAMA

 

La respirazione, oltre ad essere il punto di comunicazione tra il corpo e la mente, è la funzione fisiologica che più influisce direttamente sul prana.

L'attività mentale e fisica è intimamente legata alla dinamica del processo respiratorio e le fluttuazioni di questa attività modificano i processi vitali e l'attività cerebrale.

Il pranayama può consistere anche nella semplice osservazione della respirazione senza modificarla o controllarla; in questo caso si definisce respirazione cosciente passiva.

Durante la pratica di pranayama vengono modificati volontariamente il ritmo e il flusso respiratorio, questo modifica lo stato mentale, restituendo quiete, maggiore capacità di concentrazione, ordine, chiarezza e presenza.