manuel
 

Manuel Attardi

Laureato all’Accademia di Belle Arti di Brera, impiegato come modellista e designer d’abbigliamento, nel mio tempo libero sono sempre alla ricerca di nuovi stimoli intellettuali, artistici e sportivi, interessandomi a diverse discipline, come capoeira, nuoto, ginnastica acrobatica, tuffi, performance e teatro fisico.

La pratica dello yoga, invece, mi accompagna da sempre, come una costante tra queste e molte altre attività che ho la necessità di sperimentare.

Fin dalle elementari, la meravigliosa maestra Angela mi introdusse a questa antichissima disciplina facendo scoprire a me e ai miei compagni le asana attraverso il gioco. Successivamente ho ricercato la pratica in altre realtà frequentando corsi di hatha e nidra yoga fino ad arrivare da [hohm] street yoga, dove mi sono innamorato del vinyas a riscoprendo lo yoga come sfida verso me stesso, con un approccio più fisico e dinamico.

L’inizio del teacher training condotto da Marco e Giovanna coincide con un momento di grande cambiamento nella mia vita personale e professionale ponendomi come spettatore principale di un cambiamento profondo, di una vera e propria rivoluzione interna.

Quello che più mi affascina di questa disciplina è come la pratica fisica constante e attenta abbia la capacità di modificare, ampliare e stravolgere aspetti del nostro io interiore.Come una corrente costante, un fiume che solerte e paziente scorre e modifica il luogo, smussa le rocce e al contempo sovverte il proprio percorso.

Per questo e molto altro ancora lo yoga è rivoluzione.

Cambiare completamente il punto di vista, interrogarsi sui propri limiti accettandoli e rispettandoli. Trattare il proprio corpo come un tempio sacro, mezzo imprescindibile per conoscere il mondo fuori e dentro di noi.