GABRIELE PINA
 

GABRIELE PINA

Si è avvicinato allo yoga per scherzo e da quel giorno lo "scherzo" è diventato la mia quotidianità. Attraverso il vinyasa yoga ho riscoperto l'unione tra corpo e mente, tra inspirazione ed espirazione. Come un mantra che accompagna il movimento, il fluire delle asana prepara alla meditazione, una pratica intensa per lavorare sui livelli energetici più sottili.

Pratica  meditazione Vipassana e Trascendentale che si integrano al lavoro corporale sul tappetino, al quotidiano respiro dello yoga